Senegal

Schermata 2022-05-23 alle 10.37.25.png
c.jpeg

Mediatrice: Adama

Mi chiamo Adama, sono di origine senegalese. Nata e cresciuta a Torino, attualmente lavoro come orientatrice e sono una studentessa universitaria. Fin da piccola, il cibo mi ha aiutato a comprendere e a capire cosa significa avere una doppia identità.

Con Aurora Food riesco ad esprimere le mie identità con il cibo .

ALCUNE MUSICHE SENEGALESI

IL SENEGAL A TAVOLA

In Senegal, è molto sentita l’ospitalità (non a caso viene chiamata la terra della Teranga) e ciò si riflette nel modo di cucinare e di offrire i piatti.

Per colazione si mangia soprattutto pane (la tipica baguette francese ormai diffusa in quasi tutto il Senegal) accompagnato da tonno, formaggio, maionese (nella versione tradizionale o in quella, bianchissima, fatta dai Peul con latte e senza uova) e cioccolato. Oppure vengono serviti i dolci tipici senegalesi, Beignets ,con accompagnati con del tè alla menta (Attaya) , kenkeliba oppure caffè Touba. Non esiste una vera e propria ricetta di queste frittelle, ne esistono tantissime, simili ma diverse tra loro, si possono trovare spezie diverse come noce moscata, cannella, zenzero o cardamomo, o un mix di tutte; varia a seconda dei nostri gusti personali.

Per il pranzo invece il piatto più consumato è il Thiebou dien riso con pesce, aglio, cipolla e spezie piccanti, il piatto principale della cucina senegalese. 

Il riso è presente in moltissimi pasti. In Senegal viene chiamato, la ricetta si chiama Ceeb, più conosciuto come Jollof nome

derivato dal popolo Wolof.

Il riso senegalese si divide in Ben Ciin (una pentola) e Gniari Ciin (due pentole) : nel primo occorre un'unica pentola dove tutti gli ingredienti vengano cotti assieme ( riso con carne, pesce, pollo e fagioli); mentre l’altra ricetta prevede una pentola per la cottura del riso e un’altra per il sugo, che può essere a base di burro di arachide (Mafè) ,cipolla (Yassa), farina (Domada), con carne, pesce o pollo.

A fine pasto, viene proposto spesso il “pane delle scimmie“ (Bouye) la polpa dolce e spezzettata del frutto del baobab. bissap, un infuso di Karcadè servito freddo, oppure il succo di Zenzero.E frutta come banane, anguria , manghi e papaya.

Come merenda troviamo diverse sfiziosità , vendute da diverse donne davanti alla porta di casa. Quelle più conosciute sono Fataya ( panzerotti ripieni con cipolla e un concentrato di pesce o carne al pomodoro e abbinati a una salsa di piccante di cipolla) e Nems (involtini di primavera rivisitati ) snack fritti realizzati con una sfoglia di riso che contiene carne macinata, vermicelli di soia e gamberetti.

Per cena i senegalesi i piatti sono molto vari. Possiamo trovare piatti salata come carne, pollo o pesce accompagnati con una semplice insalata: fritti , macinati e presentati come polpettine , con il cous-cous , con il Thiere ( cous-cous senegalese a base di miglio). Oppure piatti dolci come il Lakh , porridge di miglio.

dd.jpeg

Il miglio: cosa rappresenta nella cultura senegalese

Il miglio è il secondo cereale più consumato in Senegal, dopo il riso. Vien proposto nei pasti in molteplici forme, ma prima occorre fare la farina di miglio , dal quale si otterrà il cous-cous (THIERE). 

 

La sua preparazione è lunga e laboriosa: occorrono almeno due giorni, infatti, per ottenere un cuscus di qualità. : inizialmente il cereale viene pilato in mortai di legno, setacciato e lavato in mare. Una volta lavato, è macinato (con mulini elettrici oppure a mano) e la semola ottenuta, bagnata con acqua, è lavorata con le mani e trasformata in pallottole (coperte di semola asciutta per tenerle separate) poi passate al setaccio. Questo processo continua fino a che tutta la semola è stata trasformata nei minuscoli chicchi di

cous-cous . A questo punto il prodotto è sistemato in zucche tradizionali (CALABASSE) , ricoperto da un panno e lasciato fermentare per tutta la notte. Al mattino le donne aggiungono polvere di foglie essiccate di baobab usata come addensante (LALO) e procedono alla cottura a bagnomaria.

Schermata 2022-05-06 alle 09.35.33.png

I PIATTI E LE RICETTE

LAKH

Detta anche la colazione dei campioni. Per la sua preparazione possiamo usare il miglio lavorato in due modi diversi : Sankhal (miglio schiacciato) e Arraw (farina di miglio a palline). Si tratta di un porridge accompagnato con dello yoghurt, aromatizzato con dell'essenza alla vaniglia ,latte condensato, etc... . Sempre accompagnato con lo yogurt, c’è il Thiakri, cous cous nero, cotto in l’acqua calda.

THIERE

Il famoso cous cous nero ,colore dovuto al miglio . Accompagnato da una salsa fatta a base di foglie di moringa oppure da una salsa di pomodoro con carne , pesce o pollo e verdure. Questo piatto è generalmente preparato il venerdì sera e per battesimi, lutti e per la festa del Ashura, una festa islamica che ricorre il decimo giorno di Muharram, il primo mese del calendario lunare islamico, Tamkharit, in wolof .

NGALAKH

 

Ngalakh è un delizioso dessert di miglio che viene tradizionalmente aromatizzato con crema di baobab, thiakry(miglio),burro di arachidi o yogurt dolce .Ha un forte valore simbolico :il dialogo tra le due principali religioni in Senegal .

IL SUCCO DI BISSAP

È ottenuto dall’infuso di fiori di karkadé, ha un colore rosso ed è molto saporito. Durante la preparazione di questa bevanda si possono aggiungere foglie di menta fresca che danno una piacevole sensazione di freschezza. Viene solitamente consumato freddo o ghiacciato come ghiacciolo.

Schermata 2022-05-31 alle 18.53.48.png
Schermata 2022-05-31 alle 18.53.52.png

Il SUCCO DI BUY

 

Il succo di Buy fatto con la polpa del frutto di baobab (foto del frutto e della polpa...)che viene mescolata con un po’ di acqua e di latte. È consumato freddo o ghiacciato e può essere aromatizzato con essenze come la vaniglia, la cannella o i fiori d’arancio. È una bevanda densa che contiene molte proprietà nutritive e terapeutiche, è molto ricco di vitamina C ed è un ottimo rimedio contro la dissenteria.

IL MADD

Il Madd, frutto è costituito da una bacca ovale di 6/8 centimetri con una buccia irregolare e rugosa. All’interno del frutto si trovano numerosi semi grossi circondati dalla polpa di gusto acidulo e dolce, ideale per produrre dei succhi. I frutti crescono e poi rimangono più di un anno sulla liana, e cominciano a maturare solo dopo le prime piogge della stagione, verso i mesi di aprile e maggio.

Schermata 2022-05-31 alle 18.53.56.png

TOUBA

 

Il caffè Touba che ha un aroma di pepe e viene venduto ad ogni angolo di strada. Il caffè Touba è una tipica bevanda al caffè senegalese, che viene preparata utilizzando un mix di caffè Arabica, con un gusto forte e specifico, in infusione insieme ai chiodi di garofano e un peperone: pepe della Guinea, chiamato Djar, in Wolof.

SENEGAL  nel quartiere AURORA:
ETNIK MARKET

L'etnik market è un' attività commerciale gestita da Diarra, una ragazza cinese che dal 2003 vive a Torino. Parla il wolof, dialetto senegalese, e ha un bellissimo rapporto con la comunità senegalese.

 

All'interno del suo negozio riusciamo a trovare vari prodotti importati dal Senegal. Infatti i senegalesi sono soliti andare a fare spesa: i prodotti più
venduti sono i cereali e i frutti e fiori per i succhi.

Schermata 2022-05-23 alle 10.23.36.png
Schermata 2022-05-23 alle 10.23.36.png